Poesie festa donna
                                                                             
                                                                                                       Home Link Giochi Riciclando Disegni Lavoretti Schede Poesie Progetti Programmi

 

8 Marzo
di Jolanda Restano
Donne, donne, donne
mamme, figlie o nonne
mogli, zie o cugine:
tutte assai carine!

Sorelle, amiche, cognate
superimpegnate,
attive e divertenti
belle e avvenenti!

Maestre, madri o spose
frizzanti e spiritose
affabili e gioiose:
vi offro le mimose!

Con pantaloni o gonne
donne, donne, donne!
 

Festa delle donne

Quattro righi per le donne
per le mamme e per le nonne
per le zie, per le cugine
e per tutte le bambine.

Oh, le donne che fortuna:
sono molte, mica una!
Tutte quante sono belle,
luminose come stelle.

Son la gioia dei maschietti,
ma san fare anche dispetti.
Sono allegre e birichine
come delle mascherine.

Se mancassero le donne
niente balli, niente gonne
niente coccole e profumi
solo pasta coi legumi.

Bravo chi li ha inventati
questi fiori delicati!
Ogni stelo di mimosa
č una donna deliziosa.

Donne felici

Donne che sperano o danno speranza,
donne rinchiuse dentro una stanza.
Donne bambine, donne sorelle,
donne dolci dall’aria ribelle.
Donne mamme, donne nonne,
coi pantaloni, o con le gonne.
Donne sposate, donne anche in bici,
donne ridenti, donne felici!


Per l’8 marzo lasciamo
le mimose sulle piante,
a vivere e a fiorire.
E alle Donne regaliamo ogni giorno
ciņ che non appassisce mai:
tenerezza, rispetto e amore.
(Agostino Degas)

Filastrocca dell'8 marzo

Se pensiamo alla mimosa
non pensiam la stessa cosa.
Io non penso alla cenetta
nč alla torta, nč alla fetta.
Penso a chi ha dato tanto
con gran gloria e grande vanto.
E' un ricordo doloroso
e non giorno di riposo.
Ricordiamo chi ha pagato
e con morte ci ha onorato.

 

 

 

 

--